Dal 1995 lo studio elettorale svizzero (Selects) esamina il comportamento elettorale delle cittadine e dei cittadini svizzeri in occasione delle elezioni federali. Il progetto fornisce chiarimenti sulla formazione dell’opinione della popolazione votante e mette in evidenza i dati salienti della loro partecipazione politica e della scelta di specifici candidati o partiti. Inoltre, nel quadro di un sondaggio rivolto ai candidati e alle candidate vengono rilevati dati sulle attività della loro campagna elettorale, sulle loro posizioni politiche e sulla loro comprensione rappresentativa. Dalla sua introduzione nel 1995, nel quadro di Selects sono state realizzate varie serie di dati che permettono raffronti sul lungo periodo e, al contempo, integrano costantemente nuove domande di ricerca demoscopica. Selects viene finanziato dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) e dal 2008 è parte integrante di FORS.
Selects in breve
Le elezioni parlamentari in Svizzera vengono spesso considerate elezioni di «importanza secondaria». È per questo motivo che l’interesse mostrato nei loro confronti non solo da parte dell’elettorato svizzero (la partecipazione alle elezioni tra il 1971 e il 2015 è spesso rimasta sotto la soglia del 50 %), ma anche da parte della ricerca specialistica, è stato a lungo piuttosto modesto: infatti non si registra alcun sondaggio sulle elezioni fino all’inizio degli anni 1970. Probabilmente l’aumento della polarizzazione nella politica svizzera e l’ascesa dell’UDC all’inizio degli anni 1990 hanno condotto a una crescita dell’interesse per le elezioni federali.

Con la creazione dello «Studio elettorale svizzero» (Selects), in un primo momento un progetto svolto congiuntamente dalle facoltà di scienze politiche delle università di Berna, Ginevra e Zurigo, le elezioni del 1995 hanno rappresentato un «nuovo inizio», per citare le parole di Peter Farago (1995), ex direttore di FORS. Da allora, nel quadro di Selects sono stati svolti sondaggi di ampia portata per le elezioni parlamentari del 1995, 1999, 2003, 2007, 2011 e 2015, che hanno contribuito non solo a consolidare ma anche ad ampliare massicciamente la ricerca elettorale in Svizzera.

A livello di aventi diritto di voto e attraverso sondaggi panel e inchieste postelettorali di ampia portata, Selects permette ai ricercatori di analizzare la partecipazione al voto, le opinioni politiche come pure le intenzioni e le decisioni di voto delle cittadine e dei cittadini svizzeri. A livello di candidati, Selects svolge sondaggi rivolti alle persone che si candidano ed esamina temi quali i fattori determinanti per una vittoria elettorale oppure il rapporto tra i votanti e le élite politiche. Infine, nel quadro di analisi dei media, vengono raccolti dati esaustivi sulla campagna elettorale nei mass media per situare la formazione dell’opinione delle cittadine e dei cittadini all’interno di un preciso contesto informativo. Infine, nel quadro di Selects è stata anche creata una serie di dati cumulativi che va dal 1971 al 2015 e permette un raffronto sul lungo periodo tra le varie elezioni.

Una rete di ricerca internazionale
A livello internazionale, Selects fa parte di due grandi progetti internazionali di ricerca comparativa:

il Comparative Study of Electoral Systems (CSES) è una rete internazionale di studi elettorali nazionali. Il CSES sviluppa moduli di questionari che possono essere integrati nei sondaggi postelettorali. La quinta tornata del modulo CSES sarà integrata nel questionario Selects 2019; Selects ha già partecipato alle quattro tornate precedenti.

Selects collabora inoltre con l’importante rete Comparative Candidates Survey (CCS), che svolge interviste a tutti i candidati in occasione nelle elezioni nazionali all’interno dei Paesi che fanno parte di questa rete. In Svizzera questo sondaggio supplementare viene svolto dal 2007 ogni anno in cui si tengono elezioni federali.

Organizzazione e finanziamento

Selects viene finanziato dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) e svolto dal gruppo «Sondaggi politici» presso FORS. Il gruppo «Sondaggi politici», guidato dalla prof. dott. Anke Tresch, si occupa delle seguenti attività:

  • pianificazione e organizzazione dei sondaggi;
  • definizione del piani di campionamento;
  • sviluppo dei questionari e dei metodi di rilevamento;
  • traduzione dei questionari nelle tre lingue ufficiali (francese, tedesco e italiano);
  • appuramento, documentazione e approntamento delle varie serie di dati Selects e dei dati longitudinali;
  • redazione ed elaborazione di rapporti scientifici.

Commissione

La Commissione Selects garantisce uno stretto collegamento di Selects con la comunità di ricerca svizzera e con le autorità coinvolte nelle elezioni. I membri della Commissione vengono eletti dal consiglio di fondazione di FORS. Conformemente al suo mandato, la Commissione è incaricata di garantire la qualità della ricerca elettorale in Svizzera e di consolidare la rete dei ricercatori in campo elettorale presso le università svizzere e delle autorità che partecipano alle elezioni.

Membri

  • Presidente: prof. dott. Romain Lachat (SciencesPo, Parigi)
  • Prof. dott. Nathalie Giger (Università di Ginevra, Istituto di scienze politiche e relazioni internazionali)
  • Prof. dott. Silja Häusermann (Università di Zurigo, Istituto di scienze politiche)
  • Prof. dott. Georg Lutz (FORS, Università di Losanna)
  • Prof. dott. Anke Tresch (FORS, Università di Losanna)
  • Dott. Lionel Marquis (Università di Losanna, Istituto di studi politici, storici e internazionali)
  • Dott. Peter Moser (Ufficio di statistica del Cantone di Zurigo)
  • Prof. dott. Pascal Sciarini (Università di Ginevra, Istituto di scienze politiche e relazioni internazionali)
  • Madeleine Schneider (Ufficio federale di statistica, UST)
  • Prof. dott. Isabelle Stadelmann-Steffen (Università di Berna, Istituto di scienze politiche)
  • Prof. dott. Alexander H. Trechsel (Università di Lucerna, Seminario di scienze politiche)

Direzione del progetto

  • Prof. dott. Anke Tresch (FORS, Università di Losanna)

Segreteria

  • Denise Bloch (FORS)

Metodi
Selects è un progetto di ricerca d’importanza nazionale. Dal 2011 il campione casuale può essere estratto dal quadro di campionamento dell’Ufficio federale di statistica. Questo campione rappresenta tutte le cittadine e i cittadini svizzeri maggiorenni aventi diritto di voto. L’uso del quadro di campionamento è disciplinato dall’ordinanza sull’esecuzione di rilevazioni statistiche federali (Art. 13c cpv. 2 lett. d).
Temi e questionari
Accanto al questionario di base, ogni quattro anni lo studio elettorale svizzero (Selects) integra nuovi moduli tematici di particolare interesse per i ricercatori. Al contempo Selects fa in modo che la necessaria continuità venga garantita, al fine di permettere raffronti con i dati degli anni elettorali precedenti.

Inoltre i vari sondaggi vengono armonizzati tra di loro. Per esempio, le domande sulla posizione relativa a determinati temi politici sono identiche sia nel questionario destinato ai candidati sia in quello postelettorale: ciò permette un raffronto delle posizioni dei candidati con quelle delle cittadine e dei cittadini.

Dati
I questionari, i libri codice, i rapporti tecnici e i dati dello studio elettorale svizzero (Selects) sono depositati presso il Centro di competenza svizzero in scienze sociali (FORS) e possono essere scaricati gratuitamente da FORSbase.

I dati svizzeri che vengono messi a disposizione del Comparative Study of Electoral Systems (CSES) sono consultabili sul sito web del CSES.

Download dei dati e della documentazione

Pubblicazioni

Opuscoli Selects

Selects 2015

                   

Selects 2011

                   

Selects 2007

                   

Altre pubblicazioni

The 2015 Swiss National Elections. Nathalie Giger, Line Rennwald and Anke Tresch (eds.) 2018. Swiss Political Science Review 24(4).

The (in)stability of voters’ perceptions of competence and associative issue ownership: The role of media coverage. Anke Tresch and Alexandra Feddersen (2018). Political Communication.

The 2011 Swiss Elections. Romain Lachat, Georg Lutz and Isabelle Stadelmann-Steffen (eds.). 2014. Swiss Political Science Review 20(4).

The Swiss National Elections 2007. Georg Lutz, Thomas Milic and Marco Steenbergen (eds.). 2010. Swiss Political Science Review 16(3).
Summary of the publication (in tedesco)

0